Strange days

Ci sono maledette domeniche e strane domeniche. Ieri era strana.
Ci sono momenti che hai bisogno di parlare con qualcuno ed ecco che scatta la pizzata tattica mandando a quel paese impegni, lavoro e studio.
C’è la voglia di gonna che viene soddisfatta anche se senza scarpe aperte.
Ci sono squilli non visti e attese sotto al mio cancello.
C’è che mi accorgo di una minuscola macchietta di cioccolato sulla mia maglia gialla mentre scendo le scale. E la tengo lì tutta la sera che tanto non è che si veda tanto.
Ci sono decisioni difficili da prendere: San Lollo o Trastevere?
C’è San Lollo perchè è più vicino e non c’è tanta volontà di fare tardi.
Ci sono delle voci festanti che non capiamo da dove provengono.
C’è il tavolino all’aperto.
Ci sono ordinazioni che farebbero burpare al solo pensiero ma ogni tanto ci vogliono. Patatine fritte, Pizza con rugola, breasola e parmigiano e media rossa doppio malto.
C’è che da un bel po’ sono in fissa con la pizza con la rughetta. Anche se so che poi combino i pasticci, anche se so che potrebbe cascarmi sul tavolo o sui vestiti oppure potrebbe rimanermi incastrata nei denti.
Ci sono tante chiacchiere e tante risate per situazioni impossibili.
Ci sono tanti venditori ambulanti che non capiscono che non siamo interessate a nulla.
Ci sono sigarette finite e “Immagino che dopo dovremmo cercare un tabacchi” “N, guarda tanto è là” -.-‘
C’è il sentirsi un po’ barcollante.
Ci sono il tabacchi e la mini-confezione di coccodrillini con quelli rossi che sono più buoni.
C’è che sbaglio macchina come al solito e per l’ennesima volta una lancia ypsolon mi sembra una seicento.
C’è il Lecce che viene promosso in A e io festeggio in giro per Roma con una barese non tanto convinta, mentre mia sorella mi chiama per farmi sentire i festeggiamenti e per insultare la mia amica.
C’è la sigaretta fumata sotto casa e le ultime chiacchiere.
C’è che arriva già l’ora della nanna anche se poi spengo tutto verso le due, come sempre.

Advertisements
Articolo precedente
Lascia un commento

3 commenti

  1. Gina

     /  17 giugno, 2008

    c’è che se tu scrivi certi post alla gente lontana viene un’incredibile voglia di pizza con rucola bresaola e parmigiano, nonostante stia facendo colazione, ma questa voglia verrà soddisfatta non prima di 23 giorni….siiigh

  2. C’è che se scrivi sti post, anche alla gente che non fuma, viene voglia di una sigaretta, e perchè no di una birra al doppio malto (sulla pizza? temeraria, una vera pankabbestia come piace a me). Bel post

  3. C’è che mangeremo insieme una pizza rucola, bresaola e parmigiano molto presto;
    C’è che a Pamplona la pizza fa schifo;
    C’è che io non fumo ma non mi viene comunque la voglia;
    C’è che….perché sono temeraria? Io prendo sempre la doppio malto con la pizza u_u.
    C’è che grazie 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Scrivimi!

    Dubbi? Insulti? Lamentele? Curiosità? Segnalazioni. Scrivi qui: snuggleandsmiles[at]gmail.com
  • Nelle precedenti puntate

  • Categorie

  • Più votati

  • 123

    ViviStats
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: